Giulia Trasmondi

Giulia Trasmondi 17/05/2023

1. Tra i soggetti beneficiari dei “crediti energia” per le imprese non-energivore e non-gasivore rientrano, come noto, anche le società cooperative, le quali, al pari di qualsiasi altra impresa beneficiaria, sono tenute a contabilizzare una corrispondente componente positiva nel conto economico relativo all’anno di sostenimento dei costi dell’energia che hanno dato luogo alla maturazione dei [Leggi tutto]

Giulia Trasmondi 17/01/2023

1. Con la risposta ad interpello n. 597 pubblicata il 28 dicembre 2022, l’Agenzia delle Entrate ha confermato le soluzioni ipotizzate nel nostro precedente intervento su “La fruizione dei crediti d’imposta non-energivori e non-gasivori per le imprese prestatrici del servizio energia” circa la spettanza del credito d’imposta riconosciuto alle imprese non energivore/gasivore dagli artt. 3 [Leggi tutto]

Giulia Trasmondi 19/12/2022

1. I recenti chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate in merito ai cc.dd. crediti d’imposta per imprese non-gasivore e non-energivore ([1]) non hanno coinvolto espressamente l’agevolabilità dei costi sostenuti per l’acquisto di gas e energia elettrica dalle imprese che forniscono il c.d. Servizio energia. Tale servizio è disciplinato dall’art. 1, co. 1, lett. p), del d.P.R. [Leggi tutto]

Giulia Trasmondi 13/10/2022

Non trova ancora una soluzione condivisa il contrasto sorto in merito al diritto dei consumatori di vedersi rimborsata l’addizionale provinciale alle accise sull’energia elettrica pagata negli anni 2010 e 2011 ai fornitori di energia che hanno esercitato la rivalsa. Come noto, sul tema si è recentemente sviluppato un intenso contenzioso che vede contrapposti: 1) i [Leggi tutto]

Giulia Trasmondi 28/01/2021

Con l’ordinanza interlocutoria n. 12762 del 26 giugno 2020, la Corte di Cassazione è tornata sul dibattuto tema della compatibilità dell’indennità di mora applicabile ex art. 3, comma 4, del d.lgs. n. 504/95 (“Testo unico delle accise” o “TUA”) per l’ipotesi di tardivo versamento delle accise (applicabile nella misura del “6 per cento riducibile al [Leggi tutto]

Giulia Trasmondi 26/03/2020

Nel valutare la convenienza dell’opzione per l’applicazione del c.d. regime forfetario (art. 1, commi da 54 a 89, legge 23 dicembre 2014, n. 190 e ss. mm.) occorre considerare anche la possibilità di perdere il beneficio eventualmente spettante per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica di cui all’art. 16-bis del TUIR. La [Leggi tutto]