Il nuovo sito di ENEA per la comunicazione dei dati relativi agli interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti di energia rinnovabile conclusi nel 2020

E’ online la procedura per l’invio telematico delle informazioni necessarie per fruire delle detrazioni previste dall’Ecobonus e dal Bonus casa
27/04/2020
image_pdfimage_print

Dal 25 marzo 2020 è operativo il nuovo sito – raggiungibile all’indirizzo www.efficienzaenergetica.enea.it/detrazioni-fiscali – attraverso cui i contribuenti possono trasmettere all’ENEA i dati relativi agli interventi di riqualificazione energetica realizzati e ultimati nel 2020 che beneficiano delle detrazioni fiscali previste dell’Ecobonus e/o dal Bonus Casa.

Il sito si compone di due distinte sezioni da utilizzare a seconda della tipologia di intervento effettuato. In particolare, nella sezione “Ecobonus” devono essere comunicati non solo i dati relativi agli interventi di riqualificazione energetica effettuati sul patrimonio edilizio esistente (detrazione dal 50% all’85% a seconda della tipologia di intervento) ma anche quelli per ottenere la detrazione fiscale prevista dal c.d. “Bonus facciate” (incentivo del 90%). Nella sezione “Bonus Casa”, devono essere inseriti i dati relativi agli interventi edilizi e tecnologici che accedono alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie (nella misura del 50%) e che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo delle fonti rinnovabili previste dall’art 16-bis del D.P.R. n. 917 del 1986.

Nelle “Guide rapide” e negli altri documenti messi a disposizione dall’ENEA sul sito internet sono specificate le informazioni che devono essere trasmesse per fruire dell’uno o dell’altro incentivo. Vengono altresì puntualmente affrontate questioni di natura tecnica e procedurale.

Le comunicazioni dovranno essere inoltrate entro 90 giorni dalla data di conclusione dei lavori. Con particolare riferimento alla determinazione di tale momento, ai fini della disciplina dell’Ecobonus,

lo stesso [deve] essere individuato nel giorno del c.d. “collaudo” dei lavori, a nulla rilevando il momento (o i momenti) di effettuazione dei pagamenti” (cfr. Agenzia delle Entrate, ris. n. 244/E del 2007)

. Quanto agli interventi che possono usufruire delle agevolazioni previste dal Bonus Casa,

per “data di fine lavori” si può considerare la dichiarazione di fine lavori a cura del direttore dei lavori quando prevista, la data di collaudo anche parziale, la data della dichiarazione di conformità quando prevista. Per gli elettrodomestici si può considerare la data del bonifico” (cfr. le “FAQ – Risposte alle domande più frequenti Bonus casa” pubblicate sul sito dell’ENEA).

In ogni caso, per gli interventi la cui conclusione è avvenuta tra il 1° gennaio 2020 e il 25 marzo 2020, data di attivazione del nuovo sito, i 90 giorni per l’inoltro della comunicazione cominciano a decorrere a partire dal 25 marzo 2020. Conseguentemente, per questi specifici lavori il termine ultimo per l’invio dei dati è fissato al 23 giugno 2020.

Ti può interessare anche: