Rinvio pregiudiziale

Nota Redazionale 30/06/2020

Con la sentenza del 28 maggio 2020, in cui è stata decisa la causa C-727/17, la Corte di Giustizia europea si è espressa sulla compatibilità con il diritto UE della normativa di uno Stato membro che subordina l’installazione di una centrale eolica al rispetto di una distanza minima da edifici con destinazione d’uso residenziale. In [Leggi tutto]

Nota Redazionale 26/03/2020

Con la sentenza dell’11 marzo 2020, causa C‑454/18, la Corte di Giustizia europea si è espressa su una domanda di pronuncia pregiudiziale vertente sull’interpretazione dell’articolo 16, paragrafo 6, del Regolamento (CE) n. 714/2009, “relativo alle condizioni di accesso alla rete per gli scambi transfrontalieri di energia elettrica”, nella parte in cui impone ai “Gestori di Sistemi [Leggi tutto]

Nota Redazionale 28/02/2020

Ancora una volta, il TAR Lazio torna a dubitare della legittimità della disciplina nota come “Spalma Incentivi”, ossia delle disposizioni di legge che, nel 2014, nello stabilire nuove modalità di erogazione delle tariffe incentivanti dell’energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici, hanno modificato unilateralmente, in peius, le condizioni contrattuali in essere con i soggetti già ammessi [Leggi tutto]

Nota Redazionale 21/01/2020

Con la sentenza del 19 dicembre 2019, in cui è stata decisa la causa C‑523/18, la Corte di Giustizia europea si è espressa sulla possibilità che un contributo finanziario, imposto da una normativa nazionale – nel caso di specie spagnola – ad imprese produttrici di energia elettrica, ai fini del finanziamento di piani per il [Leggi tutto]

Nota Redazionale 26/11/2019

La Corte di Giustizia UE, sez. V, con la sentenza del 17 ottobre 2019, causa C-31/18, ElektrorazpredelenieYugEAD c/Komisia za energiyno i vodnoregulirane (KEVR), ha chiarito che, nel definire le suddette nozioni, gli Stati membri non possono aggiungere criteri distintivi supplementari diversi da quelli relativi al livello di tensione e alla categoria dei clienti verso i [Leggi tutto]

Nota Redazionale 25/10/2019

La Corte di Giustizia UE, nella sentenza 24 ottobre 2019, causa C-212/18, Prato Nevoso Termo Energy Srl, ha ritenuto compatibili con il diritto europeo le norme interne, correlate al rilascio di autorizzazione all’impiego di un bioliquido come fonte di alimentazione di una centrale termica ed elettrica, che non consentono l’utilizzo di una determinata sostanza se [Leggi tutto]